venerdì 3 agosto 2012

Inermi e cordiali

Che la recessione incombesse sulle teste di milioni di inermi e cordiali individui Samuel lo aveva capito dal fatto che, tanto per fare un esempio, quasi da un giorno all’altro i ristoranti alla moda (Indochine, Cipriani...), dove fino a qualche tempo prima era necessario prenotare con una decina di giorni di anticipo, avevano sempre dei coperti vuoti.
Alessandro Piperno, Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi, Arnoldo Mondadori Editore, Milano 2012.


2 commenti:

Blog Cinema ha detto...

Ciao, sono Cristina e ho iniziato a seguire il tuo blog.
Complimenti, mi piace molto! Anche io mi occupo di cinema e la mia vera passione sono i film drammatici! Se ti va, potremmo iniziare una collaborazione, scrivimi su lascatoladelleemozioni@gmail.com così ti dico come potremmo fare.
Mi farebbe davvero piacere. Cri.

Stenelo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=EAPCWHwsreU