domenica 26 ottobre 2008

L'ultimo gioco in città (LE SCOMMESSE SONO CHIUSE)

XII — IL PEGGIOR STUPRO DELLA STORIA DEL CINEMA

Oggi è difficile, ma il solutore otterrà 4 (dico quattro) bomboloni.
Mercoledì allungherò la durata del filmato, ma la posta sarà dimezzata: 2 bomboloni.
Infine, venerdì il filmato sarà ancora più lungo. A quel punto, più che l'ultimo in città, sarà un gioco da ragazzi e quindi 1 solo bombolone.
P.S.: Ti ricordo che le regole de L'ULTIMO GIOCO IN CITTÀ™ sono depositate presso il notaio e possono essere consultate qui. Il gioco si svolge anche su un altro divano.

AGGIORNAMENTO (Mercoledì 29 ottobre): Ho aggiunto più di sei minuti al filmato e rivedendolo mi accorgo che sono stato incauto: la soluzione ora è evidente e 2 bomboloni sono persino troppi. Ciccia, ormai è fatta.



ATTENZIONE: LA PARTITA SI È CONCLUSA MERCOLEDÌ 29 OTTOBRE ALLE 15.07.
LA VINCITRICE È BIANCA, CHE SI PORTA A CASA DUE BOMBOLONI, RITROVANDOSI IN TESTA ALLA GRADUATORIA.
EDWARD D. WOOD JR. È STATO DEFINITO "IL PEGGIOR REGISTA DELLA STORIA DEL CINEMA", PRIMATO CHE ALTRI POTREBBERO COMUNQUE RIVENDICARE, ANCHE SE È VERO CHE FILM QUALI PLAN 9 FROM OUTER SPACE O NIGHT OF THE GHOULS RAGGIUNGONO VETTE DI ESILARANTE NULLITÀ. MA LA SUA PRIMA OPERA, GLEN OR GLENDA (A VOLTE CHIAMATO ANCHE GLEN OR GLENDA?), CHE RACCONTA LA STORIA DI UN UOMO — INTERPRETATO DALLO STESSO WOOD — A CUI PIACE INDOSSARE I PULLOVER DI ANGORA, RESTA UN CASO A PARTE, SECONDO ME. PIÙ CHE PESSIMO, DIREI CHE È UN FILM DAVVERO STRANO. NELLA VOCE DEDICATA AL REGISTA E REDATTA DA KAREL THEIN PER L'ENCICLOPEDIA DEL CINEMA THREE PUPPY DOGS, LA CONCLUSIONE (SOLO PARZIALMENTE PUBBLICATA) AFFERMAVA QUANTO SEGUE: "LA GOFFAGGINE ATTRAVERSATA DA LAMPI DI UNA GRAZIA ILLOGICA DESTA UN SOSPETTO, CHE VA DRITTO AL CUORE DELLA PIÙ RADICALE MODERNITÀ: QUESTA MARGINALITÀ TRISTE E TUTTAVIA APPASSIONATA DI WOOD NON È FORSE UN RIFLESSO DELLA POSIZIONE DEL GENERE UMANO NELL'UNIVERSO TUTTO?".
MENTRE RIFLETTI SULLA TUA POSIZIONE NELL'UNIVERSO, GUARDATI L'INTERA SEQUENZA, CHE AVREI MOSTRATO VENERDÌ SE BIANCA NON AVESSE PRONTAMENTE AZZECCATO LA RISPOSTA. ALL'INIZIO, NON PERDERTI IL MONOLOGO STRACULT DI BELA LUGOSI CHE FARNETICA DI "DRAGHI VERDI", "CODE DI CAGNOLINI" E "GROSSI, GRASSI LUMACONI".
LA PROSSIMA SFIDA SI TERRÀ DOMENICA 2 NOVEMBRE. UN GIOCO AUDIO, COME GIÀ SPERIMENTATO UN MESE FA. LA POSTA SARÀ DI DUE SESTERZI, CHE FORSE SI DIVIDERANNO DUE SOLUTORI.

L'ULTIMO GIOCO IN CITTÀ.
GRADUATORIA

bianca: 7 bomboloni.
arcomanno: 6 bomboloni.
andrea: 2 bomboloni.
desaparecida: 2 bomboloni.
adlimina: 1 bombolone.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

mi allaccio ai commenti di giù la testa (dopo esser stata barbaramente allontanata da bianca tifo arcomanno)

(oi ma i complimenti li faccio anche ad alt - sono lettrice assidua del suo blog, certocerto dovrebbe giocare meno sporco, tra poco risalirà ad intolerance e io resterò con le mie 2 guallere per grazia di disprezzo)

desaparecida che riesce a commentare solo in mode anonima

alt ha detto...

Se non la smettete di fare pucci pucci tra voi 3 (dico tre) lettori vi affido la gestione del blog e me ne resto in panchina a guardare.
Desa, stavolta lo so che è difficile, non solo per te. Ma lo sarà sempre meno, man mano che passano i giorni. Ti consiglio di ripassare domani, aDESAmpio.
Comunque, visto che sei stata la prima a commentare, avviso a chi passa: l'unico indizio si annida nel titolo di questo stesso post.
P.S.: Oh, desa! Grazie per i complimenti.

Anonimo ha detto...

Cara Desapaecida, c'è un qui-quo-qua tra noi. Io ti invitavo scherzosamente a scappare... Dai, non l'hai capito che c'era un gioco per la coincidenza del tuo nome (come si dice? nicneim? boh...) e il film che avevo in testa; "La notte delle matite spezzate", del regista argentino... Vabbè, un po' selvaggia lo sono davvero, lo ammetto.
Pace fatta?
Allora colgo l'occasione per domandare sul gioco di questa settimana.
Caro Alt, il titolo che hai dato a quel buffo filmato - "Lo stupro peggiore della storia del cinema", è quanto meno maieutico: la sua ambiguità porta a riflettere sulla costruzione dell'immaginario, fuori dal film, su alcuni inossidabil stereotipi...
Ciao Alt, ciao Desa

Bianca

alt ha detto...

Come dicevo, il titolo è un indizio (lunico: promesso). Intanto voi continuate pure a usare il mio blog per i vostri pucci pucci, che mica mi offendo, anzi. Però almeno passatemi una fetta di salame, due grissini, una birretta media.
Ciao Bianca, ciao Desa, ciao Alt ah no quello so' io, ciao Sten ah no quello è 'n artro, cioè no, insomma, non so se mi spiego.

Anonimo ha detto...

Gioco con il titolo...

ED WOOD di Tim Burton, 1994, film che si ispira alla vita di Edward Wood, definito "il regista peggiore di tutti i tempi"

Bianca

alt ha detto...

Bianca, ma sei proprio imbatt...
...
...
Noooo... Nooo. No.
Riprova.

Anonimo ha detto...

Glen or Glenda (in italiano Glen o Glenda) è un film del 1953 scritto, diretto e interpretato da Ed Wood!!!!!!!!!

(sono un disastro)

Bianca

alt ha detto...

No, il disastro era il povero Edward D. Wood Jr.
Gioco chiuso, comunque.

arcomanno ha detto...

Ma che è succièss?!? Manco per pochi giorni è ci sono pucci pucci, tifosi (pare che vinco), allunghi incauti di filmati e chiusure anticipate senza vincitori?
Ma chi ha vinto? E' già domenica?

Boh...

PS: saluti a tutti

alt ha detto...

È successo che Bianca ha vinto ma che non ho ancora fatto in tempo ad aggiornare il post. Ora mi ci metto, promesso.