sabato 14 marzo 2009

Dacci un Taglio

La realtà è l’unità tra ciò che esiste e l’apparenza di ciò che esiste. Il dominio della realtà non può essere solo il risultato di una vittoria militare o di una politica economica, ma deve dominare al contempo ciò che esiste e l’apparenza di ciò che esiste. Tuttavia i padroni del mondo odiano la dialettica e non vedono che il loro dominio è a sua volta un’apparenza che il movimento reale renderà falso. Se ne accorgeranno soltanto quando essa ricomincerà a sfuggir loro.
Jean-Patrick Manchette, “57 notes sur le cinéma” (nota n° 51), in Les Yeux de la momie, Paris 1997, p. 38.

2 commenti:

arcomanno ha detto...

Le petit Karl de la côte Hegel.

alt ha detto...

Et tous deux enculés par Spinoza.