lunedì 16 novembre 2009

L'ultimo gioco in città (LE SCOMMESSE SONO CHIUSE)

XXXIV — C'ERA UNA VOLTA UN PICCOLO NAVIGLIO

Cinque salvagenti che galleggiano (e non è una ridondanza) a chi riconosce il titolo di questo film. Giovedì vedrai un secondo filmato, e sabato un terzo, ma diminuiranno i salvagenti che galleggiano.
AGGIORNAMENTO (giovedi 19 novembre): Secondo filmato, quattro salvagenti.
AGGIORNAMENTO (sabato 21 novembre): Terzo filmato, tre salvagenti.





LA PARTITA SI È CONCLUSA SENZA VINCITORI.
LA SEQUENZA ERA TRATTA DA LA FORZA DEI SENTIMENTI (1983), FORSE IL CAPOLAVORO DI ALEXANDER KLUGE. IL FATTO CHE NESSUNO SI SIA NEPPURE LONTANAMENTE AVVICINATO ALLA SOLUZIONE MI FA VENIRE L'ASSURDO SOSPETTO CHE A PARTE ME NESSUNO LO ABBIA VISTO. NON È POSSIBILE, È CHE VOI SIETE DISPERANTI. PER VOSTRA EDIFICAZIONE LO CARICHERÒ TUTTO SU STENTUBE (AMMESSO CHE RIESCA A RISOLVERE STRANI PROBLEMI TECNICI).
LA PROSSIMA SFIDA SI TERRÀ LUNEDÌ 23 NOVEMBRE.

8 commenti:

arcomanno ha detto...

Diabolico.
Ma è un tuo montaggio surrealista o è il film che è post-surrealista?

bianca ha detto...

Diabolico sì. Sembrerebbe l'effetto del pucci-pucci sul cinefaglòg più serio della galassia: un'interrogazione a salti (dico, a salti!) dagli anni Venti ai Settanta, quando non già Ottanta. La gallina canta.
Ce la siamo cercata col lumicino, ce la siamo.

Stenelo ha detto...

No, guardate, non ho fatto alcun intervento di montaggio. Sono semplicemente due minuti di film.

Stenelo ha detto...

Precisione tecnica. Non lasciatevi ingannare dalla qualità non proprio eccelsa del filmato: è dovuta solo al fatto che l'ho prodotto da una vhs vecchissima (quindi di buona qualità, contrariamente a quelle degli ultimi dieci-quindici anni) riversata su dvd.

miroslava ha detto...

Di schiena a minuto 1.31 riconosce proprio eccelsa prozia Milona: corta carriera in cinema artistico, poi idolo di gioventù agricola, oggi titolare di pregiato negozio di biancheria personale "Milona BP".

Forse questo è Salpare! di Giusto Feleti-Cìccioli? Se non vince non importa, a PBD non è mare.

Stenelo ha detto...

Indimenticabile la scena in cui Milona dice: "Salpare! laggiù salpare! Sento che Sami Peterlin è sbronzo", che gli imperialisti americani hanno asincronicamente doppiato (un vile tentativo di sabotaggio, senza alcun dubbio) in: "Salpare. Forse remare...".
No, signorina Miroslava, il film da indovinare non è un blockbuster, contrariamente al kolkhozssal di Feleti-Cìccioli.

maxeramax ha detto...

Perchè hai messo nome L'Atalante ai vari spezzoni?...E se fosse "E la nave và.." di Federico Fellini?

Stenelo ha detto...

Solo perché è il primo titolo che mi è venuto in mente vedendo l'imbarcazione che attraversa lo schermo, a gioco chiuso lo sostituirò con il titolo vero del film. Che non è "E la nave va".
P.S.: Ripeto, non ho messo insieme spezzoni diversi. Quel che mostro sono due minuti di film, nella loro originale continuità, senza alcuna manomissione da parte mia.