giovedì 3 luglio 2008

Vacanze istruzioni per l'uso

Questo terribilante e infamosissimo blog si avvia torpidamente e inesorabilmente verso isole esclusive, lussuose suite in alberghi del Colorado riservati ai soli vip, ville principesche in campagne palladiane. Come il gelato al limone, si scioglierà lentamente, durante il mese di luglio. Ad agosto sarà completamente liquefatto: CHIUSO PER FERIE, come autorizzato da ordinanza municipale. Lavorare meno, con tanti saluti al marito della cozza piemontese.
Per prima cosa, si interrompe L'ULTIMO GIOCO IN CITTÀ. Riprenderà domenica 7 settembre. Chi troverà la risposta giusta si vedrà gratificato da 2 (dico due) corone, fettina di limone inclusa. Sarà un orgasmo.


2 commenti:

cranio ha detto...

E quando mai ci si è preoccupati di dove si va in vacanza? L'importante è andare, andare andare andare and...are (come diceva una bellissima - all'epoca - Amanda Sandrelli a uno stralunato Massimo Troisi).
Ho smesso da tempo di preoccuparmi di dove vado in vacanza. Mi basta, appunto, andare lontano dagli studenti, dagli archivi, dai computer, dai telefonini. Che poi si tratti di posti da vip, questo è poco ma sicuro: ci vado io, che sono poi l'unica persona veramente importante per me, quindi una very important self-person.
In ogni caso, consolati, troverai sempre qualcuno che ti dirà che è stato in posti da favola, con spiagge deserte ma lussureggianti di episodiche baccanti pronte a tutto concedere, ma solo a lui. In realtà è andato a Bellaria e ha avuto un flirt con l'aiuto bagnino, ma non te lo dirà mai.

alt ha detto...

Chi parte sa da che cosa fugge ma non sa che cosa cerca, diceva Lello Arena.
P.S.: O era Montègn?