venerdì 26 settembre 2008

Dacci un Taglio

Questo è ciò che indicavamo come caratteristico della nostra epoca: non già che l’uomo volgare creda d’essere eccellente e non volgare, ma che egli stesso proclami e imponga il diritto della volgarità, o la volgarità come un diritto.
José Ortega y Gasset, La ribellione delle masse (1930).

7 commenti:

Kevin ha detto...

con questo post mi hai finalmente covinto a leggere "Masse und Macht". Quando l'avro' finito scrivero' un commento cosi' intellettuale che nessuno riuscira' ad arrivare in fondo.

Ci vediamo tra cinque anni.

alt ha detto...

No, guarda, così non se pò anna' 'vanti. Te propongo 'na catena de sant'Antonio, che così se fa prima. Io non ho mai superat'er primo capitolo, ma moo ricordo abbastanza bene: dice che alla ggente fa schifo toccasse, soprattutto quanno ch'è tanta ('a ggente). (Pare ch'a ggente ciabbia de 'sti problemi, 'nzomma.) Tu leggi il secondo, poi passi er mattone a tu' cuggino che se sciroppa er terzo, quindi lo passa a mi' fija de sei anni eccietera. Poi fra 'na settimana se 'ncontramo tutti da "Pasta e facioli" e famo un bel brenstroming, interpretrando tutto a cazzo di cane. Mejo, no?

caporale ha detto...

bella, 'st'idea de sciroppasse li peggio mattoni en compagnia, stile uiki.

alt ha detto...

Sono lieto di vederla aderire al progetto, Sergente. Devo purtroppo comunicarle che la cordata Ca(i)netti è stata completata (non senza compromessi). Restano invece azioni (capitoli) disponibili per l'OPA della settimana prossima: la lettura del testo INTEGRALE (credo mai tradotto in nessuna lingua) de "Anatomia della malinconia" di Robert Burton. Io ho già prenotato le tavole (mica scemo).

Max ha detto...

Perchè perdere tempo con Mass und Macht? Psicologia di massa del fascismo di Wilhelm Reich spiega tutto. Sembra edito lo scorso anno.
Ortega era un signore. Non ci ha detto quali rapporti instaurare con questo Volgare...Lui se ne tenne ben lontano,comunque. Bel blog, Sten.

alt ha detto...

Promesso, lo leggerò non appena avrò finito la mia quota nell'attuale cordata, cui partecipano ben ottanta investitori. A ciascuno tocca una pagina di "Seta" di Baricco. Roba tosta, che spacca, non so se mi spiego.
Grazie dei complimenti, anche se mi hai scambiato per quello che puzza di cadavere. Se proprio Alt non ti piace, chiamami Snake.

Anonimo ha detto...

Io non ce sto a capì più gnnente! Max ma te sei quello che s'è 'nammorato della tipa di facebook chepperò non è na modella?! O il fratello di Altamante Fruzzetti?
i.
p.s. "seta" di Baricco lo sta leggendo mia madre... ho intercettato subito un acutizzarsi della sindrome da (1).